14 Dicembre 2021

Dieta mediterranea e disfunzione erettile 

Dieta mediterranea, due parole che insieme creano uno stile alimentare sano, equilibrato e ricco.  

Ma cosa troviamo al suo interno? Immaginate la struttura di una piramide divisa in 3 parti. La base, quella più larga, dovrebbe avere un ruolo primario nella nostra dieta, mentre gli alimenti più in cima andrebbero consumati con più moderazione (ma non evitati: tutta la piramide è importante!). La struttura quindi sarebbe così: 

Possiamo dire che questa struttura ci offre una alimentazione che non manca di varietà e ci permette di creare piatti gustosi e leggeri.  

È importante sottolineare che la mancata attenzione a una corretta alimentazione può provocare diversi problemi di salute. Uno studio americano su Jama Network Open ha evidenziato il legame tra alimentazione e patologie croniche. 

Disfunzione erettile: come aiutarsi con l’alimentazione 

La disfunzione erettile, secondo lo studio su Jama Network Open, è un disturbo che riguarda circa il 40% degli italiani dai 50 anni in su. Sono state analizzate le abitudini di vita e lo stato di salute generale del campione considerando la loro alimentazione, i farmaci assunti e lo sport praticato.  

Ma tutto questo in che modo riguarda la dieta mediterranea? 

È dimostrato che la dieta mediterranea ha la proprietà di spegnere quelle infiammazioni come diabete, iperlipidemia, obesità e sindrome metabolica, che riducono il testosterone influenzando negativamente le capacità sessuali maschili.  

Scott Baur, referente dello studio prima citato, consiglia il consumo di; 

Tutti alimenti che influenzano positivamente l’efficacia sessuale.  

Da limitare invece gli zuccheri semplici, i formaggi grassi, il latte intero, le carni rosse, i salumi, le uova e il sale. 

- Vedi tutti gli articoli

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE