27 Novembre 2020

Ansia: con la pandemia è raddoppiata tra i giovani

Roma, 27 novembre 2020 – In era Covid-19 sono raddoppiati i livelli di ansia nei giovani adulti: ne soffre quasi uno su quattro. Prima dell’inizio della pandemia i casi di disturbi d’ansia si assestavano invece intorno a uno su otto giovani (d’età compresa tra i 27-29 anni). E’ quanto rivela un maxi-studio condotto presso l’Università di Bristol e pubblicato sul British Journal of Psychiatry. La ricerca ha coinvolto due gruppi distinti di giovani adulti, circa 14.500 arruolati dalla nascita in uno studio longitudinale, e poi altri 4000 mila partecipanti a uno studio indipendente. Ebbene è emerso che, sin dall’inizio della pandemia e già con il primo lockdown il 24% del campione (quasi uno su 4) manifestava disturbi d’ansia. Nello stesso periodo degli anni precedenti era il 13% del campione a soffrire di ansia. Le categorie più vulnerabili sono risultate le donne, le persone con un’occupazione non stabile, gli individui che vivono da soli, persone con disturbi pregressi come la depressione. L’aumento della diffusione dell’ansia è risultato coerente in entrambi i campioni e persistente anche alla fine del lockdown nella prima ondata pandemica. I due gruppi saranno esaminati di nuovo entro fine anno per verificare la situazione in questa seconda ondata pandemica.

- Vedi tutti gli articoli

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE